GLI ORTI DEL BUNKER

Progetto di agricoltura urbana

Nati nel 2013 all’interno delle sperimentazioni intraprese presso gli spazi del Bunker, a Torino in Barriera di Milano e in prossimità dello Scalo Vanchiglia, gli Orti del Bunker rappresentano un progetto socio-culturale basato sulla trasformazione di un terreno incolto in un “orto-giardino” condiviso da più persone. Pensionati, studenti universitari, giovani famiglie, professionisti del settore e semplici appassionati, si sono dedicati alla creazione di piccoli orti finalizzati alla riscoperta del legame fra uomo e natura, fra terra e coltivazione, fra lavoro e poesia. Alimentati da un pozzo in falda, coltivati secondo diverse tecniche biologiche e biodinamiche, gli orti rappresentano un luogo di sperimentazione del rapporto fra cittadini e territorio urbano.

PROGETTO URBEES

Apicoltura urbana

Il progetto URBEES promuove e sviluppa la cultura e la pratica dell’apicoltura in ambito urbano, tramite l’installazione periodica di apiari presso spazi pubblici e/o privati, al fine di condividere l’esperienza ed i benefici dell’apicoltura con la comunità cittadina, con importanti risvolti ludici e didattici. Il miele raccolto sarà analizzato in laboratorio, degustato e distribuito ai cittadini. Inoltre, sarà disponibile un sito internet per tenersi aggiornati sulle attività e le iniziative inerenti al progetto.

POESIA E TERRA

Corso di giardinaggio contemporaneo

L’interesse riscontrato attorno al progetto degli orti del Bunker ha dato vita al corso intitolato Poesia E Terra per trasmettere ad un pubblico interessato l’esperienza accumulata da Nicolò Taglia nel suo ambito professionale, il giardinaggio. Il corso, articolato in 6 incontri di durata variabile suddivisi fra lezioni teoriche e lezioni pratiche, ha avuto l’obiettivo di sviluppare la consapevolezza del rapporto che esiste fra l’uomo e la natura coltivata, fin dall’avvio delle civiltà moderne.